Orofino / De Ieso / Di Lillo

“Smarrito, nella nube di un gorgo interminabile che mi avvolge e mi addormenta, ho lasciato indietro una citt√† senza lanterne. Respiro davvero e risalgo dalla tormenta. […]”